HomePage

Immagini

 Uragano Charlie (2004)

 Uragano Frances (2004)

 Uragano Ivan (2004)

 Uragani Jeanne-Karl-Lisa (2004)

 Uragano Katrina (2005)

 Uragano Rita (2005)

 Uragano Wilma (2005)

 Uragano Dean (2007)

 Uragano Gustav (2008)

 Uragano Hanna (2008)

 Uragano Ike (2008)

 Ciclone YASI (2011)
 Uragano IRENE (2011)
 Uragano KATIA (2011)
 Uragano IRMA (2017)

 La scala Saffir-Simpson

 I nomi degli Uragani

Animazioni

2004

 Uragano Ivan (2,5 Mb)
 Uragano Karl  (2,2 Mb)
 Uragano Jeanne (1,4 Mb)

2005

 Uragano Dennis (2,6 Mb)
 Uragano Emily (8,3 Mb)
 Uragano Katrina
 Tifoni Talim e Nabi (6 Mb)
 Uragano Rita (4 Mb)
 Uragano Wilma (4 Mb)
 
 
 
 
 
 
 

Utenti in Linea

 52

visite da 1/1/2019

 194014

N.  Pagine Viste

 758006
 

 

Classificazione degli Uragani: la scala di Saffir - Simpson

  Depressione Tropicale Tempesta Tropicale Classificazione degli Uragani
1 2 3 4 5
Pressione Barometrica (inch) 29.73 Meno di 29.53 da 28.50 a 28.91 da 28.50 a 28.91 da 27.91 a 28.47 da 27.17 a 27.88 meno di 27.17
(hPa) 1007 Meno di 1000 da 965 a 979 da 965 a 979 da 945 a 964 da 920 a 944 meno di 920
Velocità del Vento (mph) Meno di 39 da 39 a 73 da 74 a 95 da 96 a 110 da 111 a 130 da 131 a 155 più di 156
(km/h) Meno di 63 da 63 a 117 da 118 a 153 da 154 a 177 da 178 a 209 da 210 a 250 più di 250
(knots) Meno di 33 da 33 a 63 da 64 a 82 da 83 a 95 da 96 a 113 da 114 a 135 più 135

Stima degli effetti dell'Uragano

   

Nessun danno alle costruzioni fisse. Danni alle costruzioni non ancorate, agli alberi. Alcune strade costiere allagate.

Qualche danno strutturale alle parti del tetto, porte e finestre delle costruzioni. Danni  considerevoli alla vegetazione. Le  strade litoranee sono sommerse 2-4 ore prima dell'arrivo dell'uragano. Piccole imbarcazioni negli ancoraggi non protetti rompono gli ormeggi.

Danni strutturali a piccole residenze,  costruzioni secondarie e recinzioni Allagamenti al litorale distruggono le strutture più piccole e le più grandi sono danneggiate dai relitti galleggianti. Il terreno più basso di 1,5m. SLM può essere sommerso per 8 miglia o più.

Danni estesi alle strutture del tetto delle piccole residenze. Erosione  della spiaggia. Danni ingenti ai piani più inferiori delle strutture vicino al mare. Terreni più bassi di 3 metri SLM possono essere sommersi richiedendo l'evacuazione delle zone residenziali fino a 6 miglia.

Scoperchiamento dei tetti di molte abitazioni e fabbricati industriali. Alcune abitazioni abbattute. Piccole costruzioni sono sradicate e volano via. Gravissimi danni alle strutture erette a meno 4,5m. SLM ed all'interno di 500 metri dalla linea di costa. Può essere richiesta l'evacuazione di massa dalle zone residenziali su tratti pianeggianti entro 10-20 km dalla costa.

Meteomin, stazione meteorologica amatoriale urbana in Udine (Lat. 46° 03'N  Lon. 13° 14' E) Altitudine 95m. s.l.m. Informazioni meteorologiche da Udine, Friuli Venezia Giulia. Previsioni meteorologiche, previsioni e grafici di marea del mare Adriatico settentrionale. Statistiche Immagini Meteosat on line. Carte meteorologiche per la nautica da diporto